TODO ITALIANO ESPAÑA
MARCO BALZANO CONSULENTE AZIENDALE

"COME APRIRE UNA SOCIETÁ IN SPAGNA E LANCIARLA"

Aprire una societá in Spagna puó essere abbastanza semplice dal lato burocratico, ma prima della fase amministrativa e legale è necessario soffermarsi, come sempre, a pensare qual è la  propria idea di azienda o meglio, la propria idea di business.

Servizi alle aziende e liberi professionisti

Societá ed impresa


Se pensiamo ad una societá , ci immaginiamo un grande edificio con decine o centinaia di lavoratori impiegati in differenti mansioni aziendali, una scala gerarchica, un proprietario o un direttore, tutti impiegati nella produzione, nella vendita di prodotti e servizi e nella crescita del business.


Questa definizione di societá non é esattamente corretta. Soffermiamoci sulla teoria e pensiamo a cos'é una societá.


Si definisce societá un insieme di persone che lavorano con lo scopo di organizzare, gestire, sviluppare, guadagnare o raggiungere un obiettivo.

Gino Zappa il padre dell'economia aziendale definisce una societá con la seguente spiegazione: "un istituto economico atto a perdurare che, per il soddisfacimento dei bisogni umani, ordina e svolge in continua coordinazione la produzione, o il procacciamento e il consumo della ricchezza"


Ora la prima domanda da porsi é: ho realmente bisogno di una societá?

Non sempre é necessario aprirne una, ma a volte basta essere libero professionista per intraprendere un proprio percorso professionale e realizzare il proprio progetto.


Il libero professionista o "autonomo"

Un libero professionista é una persona che esegue determinate mansioni per conto di terze persone o entitá a cambio di un compenso.


La differenza tra libero professionista (freelance o autonomo) e azienda é abbastanza ampio ed a seconda della decisione scelta, la persona avrá determinati vantaggi, sia dal punto di vista economico, sia dal punto di vista d'immagine.


I vantaggi da un punto di vista fiscale ed economico saranno illustrati successivamente. Ovviamente nel caso in cui le persone che intraprendono il progetto siano piú di una,  sará necessario aprire una societá, scelta che risulta sempre piú corretta in confronto ad un accordo privato o ad un accordo tra liberi professionisti.


Detto questo prima di iniziare con la burocrazia é importante concentrarsi sull'idea di azienda o meglio sull'idea del proprio progetto.


Il progetto di Business

Ancora piú importante o meglio prioritario della parte burocratica ed amministrativa é il concetto di idea e l'idea stessa.


Valutare e riflettere sulla propria idea di business é molto importante per riuscire nella buona riuscita del proprio sogno che puó essere l'indipendenza economica, un proprio sogno commerciale, il desiderio di autogestione, la commercializzazione di un prodotto o servizio specifico.


Se il progetto é il lancio di un proprio prodotto e servizio ed abbiamo giá le idee chiare, la cosa importante é riuscire a svilupparlo, se invece vogliamo solo renderci indipendenti e non abbiamo nessun tipo di idea o siamo molto indecisi sulla stessa é meglio soffermarsi a pensare su quella che possiamo definire idea di business.


Molti professionisti scelgono invece di continuare a svolgere il proprio lavoro ed utilizzare le proprie attitudini con una forma contrattuale diverse che permetta di svolgere lo stesso per piú aziende o persone. (esempio: un venditore di auto puó essere assunto dall'impresa o puó svolgere il lavoro commerciale autonomamente anche per piú realtá).

L'idea di Business

Se non abbiamo le idee chiare sul nostro progetto, ma il nostro desiderio é solo essere "liberi" bisogna fare un passo indietro e fermarsi a pensare.

L'idea di un nuovo business puó richiedere tempo, ma puó essere anche una piccola "lampadina" che si accende di notte, mentre ci si reca al lavoro o mentre si cerca di prendere sonno.


Come pensare ad un'idea di business? Ultimamente si sente molto la tipica frase << ormai é tutto inventanto>> , ma questa non é una frase del tutto corretta, basta pensare a como sono nati colossi aziendali come Cabify, Glovo, Amazon ecc.


Per il momento cerchiamo di limitarci a sfere piú basse anche se é importante non porre limiti alla propria idea..


Pensiamo che un'idea puó nascere dal miglioramento di un'altra idea. Una societá con servizi ed organizzazione migliore di un'azienda giá esistente, per esempio o dalla creazione di qualcosa di nuovo.


Pensare ad un progetto di business non é cosi difficile. Innanzitutto bisogna geolocalizzarsi, quindi principalmente capire dove vogliamo sviluppare la nostra idea.


Una volta che abbiamo scelto il territorio é fondamentale viverlo e conoscerlo, cosi facendo potremo porci delle domande fondamentali per la creazione del nostro progetto economico.

  • Cosa manca?
  • Di cos'ha bisogno un possibile cliente? (impresa o privato)
  • Cosa non funziona o funziona male?
  • Che abitudini hanno le persone ? 
  • Nel caso in cui sia una stato diverso che differenze ci sono?
  • Di che nazionalitá sono le persone che vivono in questa cittá o stato? Che lingua parlano?
  • Quali sono le differenze culturali?
  • Com'é il livello economico del Paese?
  • Qual é la tassazione nel territorio?
  • C'é Turismo?
  • Qual é il settore economico piu efficente e maggiormente produttivo? 


La domanda piú comune é quella piú immediata che viene in mente é la prima: cosa manca? Questa domanda é collegata immediatamente alla fattibilitá del progetto e sopratutto al costo ed a una proiezione dell'investimento tenendo presente sia i costi sia i possibili ricavi dopo 1 mese, 1 anno, 3 anni.

La regola dei 3 anni normalmente "vince sempre": il primo anno si perde, il secondo anno il bilancio presenta una paritá tra costi e ricavi ed il terzo anno si guadagna.


Queste sono solo alcune delle domande principali che una persona si puó porre prima di "lanciarsi" in un nuovo progetto. Alcune delle risposte  vengono date attraverso la propria esperienza nel territorio o grazie alla propria immaginazione, ma una delle forme piú sicure per ottenere delle risposte concrete é analizzando i risultati di una ricerca di mercato.

La ricerca di mercato

Una ricerca di mercato è un'analisi di marketing condotta dalle aziende attraverso diversi canali (uno dei piú attuali, quello web), per meglio comprendere il mercato e il contesto socioeconomico al fine di lanciare, promuovere o creare un nuovo prodotto o servizio. Un'analisi di mercato completa include l'analisi dela concorrenza, l'analisi del settore merceologico, quella del  territorio ed il comportamento dei consumatori. Ottenere questi dati puó essere un lungo percorso, ma é possibile svolgere un'analisi preliminare base, attraverso internet, utilizzando diversi strumenti. L'analisi fornisce dati sufficienti e soddisfacenti.


Una volta ottenuti i dati di mercato si puó valutare come sviluppare il proprio business.

La societá

Costituzione di una S.L. (Sociedad Limitada) in Spagna - Costituzione di una srl

 

Le forme giuridiche piu’ comuni per gestire a un’attivita’ commerciale o professionale in Spagna sono sicuramente due: il “Trabajador Autonomo” (Ovvero libero professionista) e la Sociedad Limitada, ovvero S.L. (Corrispondente alla S.r.l. italiana).


Le autorita’ fiscali prevedono molti tipi di societa’, cooperative, forme miste tra lavoratore dipendente e libero professionista. Parlando di societá il modello piu’ comune di societa’ adottata dalla gran maggioranza di attivita’ commerciali e professionali di un certo tipo, che per volume di fatturazione conviene, dal punto di vista fiscale e della responsabilita’ patrimoniale é la S.L. (esiste anche il lavoratore autonomo o libero professionista che non viene considerato al 100% una societá).


Cos’e’ la S.L. (Sociedad Limitada)? Una “Sociedad de Responsabilidad Limitada”, di solito chiamata “Sociedad Limitada” (S.L.),  e’ un tipo di societa’ mercantile previsto dalla normativa spagnola nella quale la responsabilida’ (Ad esempio di fronte a debiti con la pubblica amministrazione o fornitori e clienti) resta limitata al capitale apportato (Capitale Sociale), escludendo pertanto la responsabilita’ individuale patrimoniale dei soci. In poche parole se si deve far fronte ad un debito la legge non costrigge l'imprenditore a rispondere con i propri beni personali.


Una S.L. va necessariamente costituita con atto notarile e, in seguito, registrata presso il “Registro Mercantil”, momento nel quale questa acquisisce personalita’ giuridica e puo’ essere finalmente iscritta come societa’ operante nell’agenzia delle entrate spagnola, chiamata “Agencia Tributaria” (AEAT).


La S.L. prevede un’assemblea dei soci per deliberare qualunque tipo di atto soggetto alla normativa mercantile societaria, nonche’ la figura di un “Administrador” (Amministratore).


Occorre sempre valutare, nel momento in cui si decide di compiere il passo successivo alla pianificazione di un nuovo business, quale potrebbe essere il volume di fatturazione almeno durante il primo anno di attivita’.


La costituzione di una societa’ limitata avviene in 3 passaggi fondamentali, anche non in successione:

Atto notarile in presenza dei soci, registrazione presso il registro delle imprese  spagnolo del capoluogo di riferimento (Ad esempio Barcellona), chiamato “Registro Mercantil), e la successiva iscrizione all’agenzia delle entrate spagnola. A partire da quel momento la S.L. e’ operativa e consente di cominciare l’attivita’ per la quale e’ stata costituita.


Quanto costa? Quanto tempo ci vorra’?


Innanzitutto il capitale sociale minimo richiesto per costituire questo tipo di societa’ e’ di Eur 3.000, somma che dovra’ essere versata all’atto della scrittura notarile. L’atto notarile in se, compresa l’iscrizione al Registro Mercantil e all’Agencia Tributaria varia molto in base al notaio scelto, comunque il costo totale (Per gli atti notarili) normalmente é una cifra che oscilla tra i 500 euro e gli 800 euro in una cittá spagnola come per esempio Barcellona.


I tempi che intercorrono tra l’atto notarile e l’iscrizione della S.L. nel Registro Mercantil e presso l’Agencia tributaria sono soggetti a variazioni, a seconda del volume di registri presentati presso l’amministrazione pubblica in un determinato periodo dell’anno, tuttavia normalmente tutti i passaggi richiesti non eccedono i 20/30 giorni, anche meno se si utilizzano mezzi telematici.


Nota importante: tutti i soci di una S.L. dovranno essere muniti di DNI (Ovvero documento di identita’ nazionale, se spagnoli) o N.I.E., nel caso di soci stranieri, oltre che ovviamente rispettivi passaporti o documenti nazionali di identita’. Il N.I.E. per un socio straniero puo’ essere richiesto anche senza la presenza fisica di questi, tramite procura (Ovviamente tradotta legalmente in spagnolo e dotata di apostilla).


Dal momento in cui alla S.L. viene finalmente attribuita una partita IVA (Chiamata “NIF”) definitiva, la societa;, tra altre obbligazioni legali e tributarie, sara’ tenuta a presentare su base trimestrale e annuale le dichiarazioni IVA (L’aliquota piu’ comune e’ il 21%) , IRPF, l’imposta sulle societa’ *Impuesto de Sociedades” – IS) e la presentazione annuale dei bilanci (“Cuentas anuales”) presso il Registro Mercantil.


L'imposizione fiscale varia a seconda del fatturato.

Possono esistere dei vantaggi per i primi anni per esempio normalmente, durante i primi due anni di attivitá,  l’imposta sulla societa’ (Ovvero sugli utili) sara’ del 15%, mentre dopo i primi due anni di attivita’ passera’ al 25%.


Anche i dividendi distribuiti ai soci (Sempre che questi lo decidano, dato che possono optare per inserirli a riserva nella societa’) annualmente sono soggetti, per i soci che li percepiranno, a un’imposta personale (IRPF) la quale, tuttavia, varia tantissimo a seconda dello status familiare e patrimoniale del socio, dal suo tempo di residenza in Spagna e di altri parametri che sarebbe utile discutere con un gestor o commercialista che sia a conoscenza della legislazione spagnola.

Libero professionista o autonomo

Come anticipato il libero professionista è una persona che pratica un’attività professionale normalmente offrendo prodotti e servizi in vendita a terze persone.


Tutte le persone che esercitano una professione possono essere free lance. Un libero professionista puó  essere un medico, un ristoratore, un consulente aziendale o un parrucchiere. La cosa che cambia principalmente dal essere una societá, come per esempio una SL, sono le tasse e le spese che si possono scaricare (dedurre) e la responsabilitá a livello economico.


Come libero professionista la responsabilità a livello fiscale e legale ricade sulla persona stessa con tutti i suoi beni (al contrario della società limitata).


Il liberó professionista o freelance ha degli obblighi fiscali e come una società deve avere una contabilità che normalmente viene gestita da un commercialista. 


Ogni 3 mesi la persona autonomo dovrà presentare al professionista (Gestor) tutte le fatture relativa ai costi di competenza dell’attività e tutte le fatture emesse a terzi (clienti). Alla fine del trimestre il commercialista presenterà quindi il conteggio delle tasse da versare ad hacienda (normalmente il 15% dei ricavi meno i costi sostenuti che rientrano in quelli dimostrabili utili allo svolgimento dell’attività).


Nel territorio spagnolo un commercialista costa all’incirca €70 mensili ( la cifra va dai €50 ai 100€ mensili a seconda delle promozioni, del territorio e del professionista).

Il lancio e la promozione di una societá

Una volta scelta la giusta forma amministrativa per avviare il proprio progetto e quindi dopo aver deciso se essere autonomo, aprire una società in Spagna come una SL per esempio, è necessario comprendere come lanciare il proprio progetto di business.

A questo punto è indispensabile capire se la propria società è un’impresa con sede fisica e vetrina visibile o se è un progetto o impresa online.

Ovviamente oltre ad una netta differenza di costi (avere un negozio fisico, con un magazzino per esempio è diverso da avere una sede virtuale o lavorare online) la differenza consiste nella forma in cui è possibile attirare i propri possibili clienti.

In tutti i casi per avviare la propria attività, un supporto pubblicitario è il giusto modo per lanciare il proprio progetto.

Ci sono diverse forse di fare pubblicità, per esempio ci sono le campagne offline, gli eventi, le affissioni, la tv, la radio, ma per il momento mi soffermerei sopratutto sul canale che a mio parere ha il rapporto qualità - prezzo più vantaggioso: il canale online, quindi internet.
Pur “parlando” di un singolo canale, quello della rete, si suddivide in più sottocanali come i social, i motori di ricerca, le pittaforme rtb ecc

Iniziamo con spiegare la differenza tra due "mezzi" pubblicitari tra i piú utilizzati per promuovere e dare visibilitá ad attivitá, prodotti e servizi. La differenza tra motori di ricerca come Google e Social Network.


I motori di ricerca si usano per proporre in forma diretta ed immediata cioè che un utente sta cercando nel determinato momento in cui ne ha bisogno o nel momento in cui sta svolgendo l’azione di ricercare un determinato prodotto o servizio.

.
I social network si usano invece per proporre prodotti e servizi a persone che potrebbero averne bisogno o che non sanno che quel determinato prodotto esiste o esisterà.

Questa definizione a mio parere trasmette in forma semplice i due concetti o quindi la differenza tra i mezzi sopra citati.

I motori di ricerca

Il motore di ricerca é uno strumento che si utilizza per trovare prodotti, servizi, consigli, definizioni, informazioni e curisitá attraverso internet.

Come tale offre grazie ad algoritmi informazioni relative a ció che viene ricercato attraverso l'utilizzo delle parole chiavi esposte sotto forma di frasi specifiche.


Un motore di ricerca di qualitá proporrá come risultato della ricerca ció che offre la "risposta" piú corretta e pertinente a tutto quello che viene ricercato. Gli argoritmi sopra citati sono i responsabili della risposta che viene fornita e con il passare del tempo vengono sempre piú perfezionati in modo che il risultato offerto sia il migliore o meglio piú coerente.

Io stesso in questo momento sto cercando di far risconoscere questo articolo pertinente, in modo che i lettori che cercano informazioni su come aprire un'azienda, trovino questa pagina e mi contattino per una consulenza.


Naturalmente ci sono diversi modi utili al posizionamento di una pagina o di un sito internet e sono diversi i fattori che influiscono sul posizionamento.


La tecnica sopra citata sta alla base del SEO 

SEO è un acronimo inglese che sta per Search Engine Optimization e, tradotto, significa “ottimizzazione per i motori di ricerca” quindi le strategie che vengono utilizzate al fine di posizionare un contenuti nei primi risultati dei motori di ricerca.


Fornita la definizione di SEO é necessario spiegare ed esporre il significato di un altro acronimo: SEM

Il search engine marketing (SEM), conosciuto anche come search marketing, è l'insieme delle attività di web marketing svolte per aumentare la visibilità e la rintracciabilità di un sito web con l'uso dei motori di ricerca o molto piú semplicemente pubblicitá nei motori di ricerca.

Pubblicitá nei motori di ricerca

Molte volte quando un utente ricerca un prodotto o servizio attraverso i motori di ricerca, avrá come prima "risposta" alcuni annunci che proporranno dei risultati, secondo una logica di pertinenza tra parole chiave presenti nella frase digitata e la ricerca.

Questi annunci utilizzati da aziende e liberi professinisti, sono creati da parte degli stessi o delle agenzie pubblicitarie per promuovere ció che il cliente o l'azienda stessa vuole vendere.


Naturalmente questi annunci sono a pagamento e sono il risultato di campagne pubblicitarie create ad-hoc. 


La domanda ora sorge spontanea: "Quindi basta pagare per vendere sui motori di ricerca" la risposta é sí e no.


Ovviamente una societá o professionista puó pagare per essere visibile, ma é importante ricordare che l'asta dei motori di ricerca (il posizionamento dell'annuncio avviene grazie ad un'asta che posiziona lo stesso a seconda di determinate parole chiave scelte da chi crea l'inserzione), avviene secondo alcuni parametri che premiano in tutti i casi il contenuto del sito o pagina e l'attinenza dello stesso con quanto ricercato dall'utente.


In poche parole anche l'asta premia il contenuto di qualitá.


Pubblicitá nei motori di ricerca per un prodotto o servizio specifico.

Molti lettori in questo momento saranno quindi tentati di promuovere prodotti e servizi all'interno dei motori di ricerca. 

Prima di lanciarsi in questa direzione é fondamentale fare una valutazione approfondita riguardo una possibile campagna pubblicitaria all'interno di Google per esempio.

Ovviamente Google é il principale motore di ricerca esistente al mondo, il piú gettonato ed utilizzato dove ogni azienda, brand, attivitá vuole essere presente.

Tutte le aziende possono ottenere click attraverso Google, ma prima di fare questo passo é fondamentale fare una valutazione di costi, marginalitá, concorrenza, territorio ecc.

Come sempre in questo caso una ricerca di mercato specifica e focalizzata nelle opportunitá di vendita diventa fondamentale.


Come alterminativa alla campagna pubblicitaria a pagamento resta sempre un altro mezzo che potrebbe essere considerato a costo zero, ma non  lo é. L'investimento del proprio tempo o l'assunzione o la contrattazione di uno specialista in web marketing che possa creare una corretta strategia per ottimizzare l'investimento.

Strumenti a "costo zero" per promuovere la propria azienda nei motori di ricerca

Non dimentichiamoci che Google nasce come motore di ricerca per aiutare gli utenti a trovare soluzioni alle proprie domande, motivo per cui Google sempre premierá chi aiuta il motore di ricerca stesso a raggiungere questo obiettivo. Una volta ricordato questo piccola particolare, non resta che investire il proprio tempo ed aiutare sia Google nel raggiungimento di questo obiettivo, sia il proprio business nel suo posizionamento al fine di essere trovato.


Come? Molto semplice, scrivendo e creando. Ecco un esempio.

Un pizzaiolo potrá scrivere e creare contenuti visivi, testuali ed immagini su come fare la pizza perfetta e pubblicarli all'interno del proprio sito.


Oltre a quanto sopra che a mio parere é una parte fondamentale della strategia per il lancio di un progetto é possibile utilizzare sempre considerando un buon investimento personale o economico nel caso in cui si voglia esternalizzare questo processo altri mezzi gratuiti messi a disposizione di Google:

  • Google my business / Google Map

Aiuta le attivitá a posizionarsi all'interno dei motori di ricerca ed ad essere trovati dai propri clienti all'interno della rete ed all'interno di Google Map. Nel profilo Google my Business é possibile inserire informazioni riguardo alla propria attivitá, foto, descrizioni, posizione, contatti, ecc.

  • Le recensioni

Aiutano il posizionamento ed offre ai clienti la possibilitá di esporre il proprio parere riguardo i prodotti e servizi offerti.

  • Google Plus

Social Network di Google.

  • Google Search Console

Strumento di analisi del posizionamento nonché di possibili errori del proprio sito.

  • Etc.



La presente sezione del sito / portale Todo Italiano España verrá aggiornata constantemente con istruzioni ed idee frutto dell'esperienza maturata.

Ogni settimana sará aggiunto un paragraflo inerente ad un determinato argomento.


Per qualsiasi consulenza relativa agli argomenti trattati é possibile contattare Todo Italiano España (cliccando qui).


Ringraziamenti speciali

Ringraziamenti speciali alle realtá che hanno contribuito a volte inconsciamente alla realizzazione di questo articolo

-  la ricerca di Google

- alcuni partner del gruppo Todo Italiano presenti nel portale