TODO ITALIANO ESPAÑA

COME TRASFERIRSI IN SPAGNA

COME TRASFERISI IN SPAGNA

Da sempre, ma sopratutto negli ultimi anni sono molte le persone che cercano di scappare dall’Italia o che sono alla ricerca di nuove emozioni o di un semplice cambio di vita.

Il desiderio di cambio vita puó essere causato da un’insoddisfazione o dal desiderio di evoluzione personale o famigliare.

 

Ogni persona ha delle esigenze diverse che a seconda dell’etá e dalla propria vita possono essere legate a causa economimche, spirituali, personali, lavorative ecc.

 

Principalmente la maggior parte dei giovani risultano avere delle esigenze molto simili tra loro, mentre le persone di etá adulta risultano avere esigenze diverse che possono dipendere dal lavoro o dalla famiglia

 

La maggior parte delle volte questi bisogno o necessitá, vengono soddisfatti attraverso un cambio che puó essere un cambio di abitudini, di clima o di mentalitá.

Non sempre risulta facile cambiare questi aspetti senza cambiare vita o Paese e molte volte l’ unica soluzione appunto é cambiare il luogo in cui si vive e quindi trasferisi dall’Italia all’estero.

 

Uno dei Paesi esteri piú gettonati verso il quale si dirigono molti italiani é la Spagna.

 

La Spagna viene scelta per diverse caratteristiche che possono essere culturali, geografiche, folcloristiche o tutte. La stretta vicinanza all’Italia, la cultura e le abitudini simili, la libertá nonché la lingua apparentemente facile da imparare, sono i fattori predominanti per cui un italiano decide di scegliere la Spagna come nazione dove trasferirsi dall’Italia.

 

Possiamo classificare due modi di trasferirsi in Spagna dall’Italia che classifichiamo come forma institiva o la forma programmata. Ovviamente la scelta ed il raggiungimento dell’obiettivo dipendono solitamente dal tipo di persona, dalle caratteristiche della stessa e dai mezzi a disposizione.

Trasporti e Traslochi

Internazionali

I documenti

Sicuramente il primissimo passo da compiere in Spagna dal punto di vista amministrativo/burocratico, a prescindere dal motivo per il quale ci si’ trasferiti (Lavoro, studio, motivi professionali, familiari, etc..) e’ l’ottenimento del NIE.


Il NIE e’ un numero identificativo unico (Acronimo: Numero de Identificación del Extranjero) che potrebbe essere paragonato al codice fiscale italiano: serve a identificare lo straniero in Spagna e, contrariamente a quanto alcuni credono, una volta assegnato resta a vita e NON ha scadenza.

Il NIE viene assegnato dalla Policía Nacional spagnola, o dalla Delegación de Gobierno della citta’ spagnola in cui si risiede, a seconda che il richiedente sia un cittadino comunitario o no. Tale numero puo’ essere riportato su vari tipi di supporto cartaceo, ad esempio su un “Certificado de no residente”, che e’ un semplice foglio bianco, oppure su una tesserina verde chiamata “Certificado de registro de ciudadano de la Union Europea”.


Sia che il NIE sia riportato su un certificato da non residente, o da residente, il suo rilascio e’ sempre subordinato alla presentazione di documenti che ne giustifichino il rilascio, previo pagamento di una tassa (Eur 9,84 o Eur 12 a seconda del tipo di documento richiesto) e prenotazione obbligatoria di un appuntamento presso un commissariato di “Extranjería” della Policía Nacional di una qualunque localita’ della provincia in cui si risiede.

Un “Certificado de no residente” permettera’, tra le varie cose, di aproire anche un conto bancario spagnolo per non residneti, al contrario del Certificado de registro de ciudadano de la Unión Europea, che permette sin da subito l’ottenimento di un conto bancario per residenti (“Cuenta residente”).


Per coloro i quali si trasferiscono in Spagna per lavoro e’ sicuramente necessario, contestualmente all’ottenimento del NIE, farsi assegnare un NUSS, ovvero un “Numero de Seguridad Social”, un numero identificativo di registro emesso dalla Tesoreria General de la Seguridad Social (Paragonabile al nostro INPS) che obbligatoriamente servira’ per firmare contratti di lavoro, nonche’ a identificarsi a fini di assistenza sanitaria presso lo stesso ente.


Per ultimo, tra gli adempimenti basici di ogni espatriato appena arrivato in Spagna, vi e’ sicuramente l’”Empadronamiento”, ovvero la comunicazione ufficiale del proprio domicilio presso il comune (“Ayuntamiento”) della localita’ in cui si risiede. Per poter ottenere l’empadronamiento e’ indispensabile poter dimostrare che si vive in un determinato domicilio, avendo a disposizione un contratto di affitto a proprio nome, oppure un’autorizzazione espressa del proprietario di casa. L’empadronamiento permettera’ in seguito lo svolgimento di tutta un’altra serie di pratiche, tra le quali (Assieme ad altri requisiti) l’ottenimento di una tessera sanitaria locale.


Le pratiche con la Seguridad Social (Ad esempio l’ottenimento di un NUSS, ed altre) e con il comune di residenza, ad esempio per l’empadronamiento, posso essere realizzate di persona, previo appuntamento, recandosi presso l’ufficio pubblico di riferimento, oppure in modo completamente online utilizzando un “Certificado Digital”, ovvero una chiave di accesso elettronico alla pubblica amministrazione spagnola, molto simile allo SPID italiano.



DEFINIZIONI:


Seguridad Social

 

La Seguridad Social spagnola, ente paragonabile all’INPS italiano, gestisce le pensioni sociali, i contributi previdenziali, le prestazioni per disoccupazione e quelle sanitarie. L’ente si compone in realta’ di due distinti organismi: La Tesoreria General de la Seguridad Social (TGSS), che gestisce i contributi dei lavoratori dipendenti e autonomi, e l’Instituto Nacional de Seguridad Social (INSS), responsabile invece per le prestazioni sanitarie.

Occorre non confondere il semplice possesso di un NUSS (O NAF), ovvero un Número de Seguridad Social, con l’ottenimento del diritto all’assistenza sanitaria. Si puo’ benissimo richiedere l’assegnazione di un Numero de Seguridad Social, obbligatorio per poter firmare contratti di lavoro, ma non aver diritto all’assistenza sanitaria completa, ovvero a tutte le prestazioni normalmente erogate da un’ASL italiana (Medico di famiglia, esami diagnostici, etc…). non c’e’ da preoccuparsi nell’immediato, dato che la tessera sanitaria italiana (Formato europeo) copre comunque in caso di emergenze (Pronto soccorso, ospedalizzazioni per urgenze, etc…). Tuttavia l’assistenza sanitaria completa, ovvero l’ottenimento di una tessera sanitaria (Che in Spagna viene rilasciata dall’ente sanitario della Comunidad Autonoma, ad esempio in Catalogna dal CatSalut).

Il diritto all’assistenza sanitaria in Spagna viene riconosciuto a:

·         Coloro i quali siano lavoratori in attivo (Dipendenti o autonomi), ovvero al corrente con il pagamento dei propri contributi, oppure

·         Stranieri che abbiamo un modello S1 rilasciato dall’ente sanitario (ASL nel caso italiano) di provenienza, oppure

·         Coniuge o figli (Fino a 26 anni di eta’) di chi abbia gia’ il diritto all’assistenza sanitaria riconosciuto (Non si puo’ invece trasmettere il diritto all’assistenza sanitaria da figlio a genitore), oppure

·         Persone che, non rientrando in alcuna delle categorie precedenti, decidano di pagare ogni mese la quota minima di contributi previdenziali richiesti a un lavoratore, pur non essendo lavoratori attivi

Una volta che il diritto all’assistenza sanitaria sia stato riconosciuto, e’ possibile richiedere una tessera sanitaria e l’assegnazione di un medico di base, all’ente sanitario di riferimento, sempre che il richiedente sia anche in possesso dell’”empadronamiento”, ovvero di un certificato emesso dal comune (“Ayuntamiento”) in cui si vive che certifichi il proprio domicilio

 

Empadronamiento

 

Come gia’ accennato, tra gli adempimenti basici di ogni espatriato appena arrivato in Spagna, vi e’ sicuramente l’”Empadronamiento”, ovvero la comunicazione ufficiale del proprio domicilio presso il comune (“Ayuntamiento”) della localita’ in cui si risiede.

Pur variando leggermente a seconda del comune (Ayuntamiento) in cui si risiede, normalmente l’amministrazione comunale di riferimento procede a registrare il richiedente nel “Padron municipal” quando questi possa:

·         Dimostrare di avere un contratto di affitto a proprio nome, la cui durata sia di almeno sei mesi, e possa anche procurare un’ultima bolletta di acqua, elettricita’ o gas, oppure

·         Dimostrare di essere stato autorizzato per iscritto da chi sia gia’ a sua volta “Empadronado”, o che abbia un contratto di affitto (Di almeno 6 mesi di durata) a proprio nome, assieme a un’ultima bolletta di acqua, elettricita’ o gas

Il procedimento di “Empadronamiento” può essere realizzato di persona, presso gli uffici comunali, oppure online mediante l’utilizzo del “Certificado Digital”

 

 

Certificado Digital

 

Il “Certificado digital” e’ la certificazione elettronica rilasciata dalla Fabrica Nacional de Moneda y Timbre (FNMT - https://www.sede.fnmt.gob.es) che vincola il suo titolare ai dati di verifica elettronica della firma e conferma la sua identita’. Si tratta materialmente di un file che si installa su qualunque tipo di dispositivo, sia esso PC o smartphone, e che per poter essere utilizzato necessita anche dell’installazione di altri software ufficiali (Il cui download e’ gratuito) forniti dal governo spagnolo. Il Certificado Digital e’ anche conosciuto come “Certificado de Ciudadano”, “Certificado Electrónico" o “Certificado de Usuario”; esso permette accedere in modo unico ed esclusivo come interessato nelle proprie pagine disponibili presso i siti governativi e dell’amministrazione locale, quali (Solo per fare alcuni esempi): SEPE, Seguridad Social, AEAT (Agencia Tributaria), Ministerio de Justicia, Página web della Comunita’ Autonoma (Junta de Andalucia, Generalitat de Catalunya, Comunidad de Madrid, etc…), DGT (Direccion General de Trafico, ovvero gli uffici della motorizzazione e dell’ente di controllo del traffico e di rilascio delle patenti di guida), Delegacion de Gobierno, pagine web dell’ayuntamiento (Comune) di qualsiasi localita’ spagnola, Diputacion e tanti altri. Oltre all’accesso per poter consultare e modificare i propri dati personali presso i suddetti siti, il certificado digital consente altresi’ la firma digitale di documenti della pubblica amministrazione, la presentazione di memorie, documenti, scritti, ricorsi, pagamenti di imposte e tasse sia locali che nazionali. Esso permette, tra i vari utilizzi, la gestione di qualunque procedimento amministrativo relativo a multe e sanzioni, ricorsi amministrativi, partecipazione a gare di appalto, disoccupazione, prestazioni di qualunque tipo della Seguridad Social, presentazione di ricorsi e richieste di dilazioni di pagamento per procedimenti sanzionatori dell’Agencia Tributaria. Oltre a tutto cio’, il certificado digital puo’ essere utilizzato per accedere a piattaforme di collegamento con la pubblica amministrazione che consentono l’invio di qualunque tipo di comunicazione in modo certificato, e ottenendo immediatamente una ricevuta di ricezione (Nonche’ dando la possibilita’ di poter seguire l’iter amministrativo del procedimento al quale si riferisce la comunicazione), dando validita’ giuridica alla comunicazione inviata, come se si trattasse di una raccomandata con avviso di ritorno (O “Burofax”) o la nostra PEC (Posta Elettronica Certificata) italiana


Documenti e consulenza per documenti e burocrazia.

Documenti e consulenza per documenti e burocrazia.

Appartamento, Stanza, Alloggio

Trovare una sistemazione momentanea o definitiva dove alloggiare, é sicuramente uno dei primi passi che preoccupa maggiormente una persona appena trasferita in Spagna o in procinto di trasferirsi. A tal proposito possiamo offrire diversi consigli, strategie o metodologie per trovare un alloggio in una delle cittá spagnole.


Molte persone cercano di trovare un alloggio ancora prima di entrare nel territorio spagnolo. Mentre il processo potrebbe risultare piú semplice nel caso in cui si voglia trovare una semplice stanza, il tutto potrebbe essere leggermente piú complicato in caso in cui venga ricercato un appartmento.


Nel primo caso, consigliamo di utilizzare gli innumerevoli gruppi presente nel web (esempio: facebook o App dedicate) possibilmente verificando l'attendibilitá di ció che viene trovato attraverso una visita preventiva o grazie all'aiuto di persone presenti nel territorio.


Nel caso in cui invece venga ricercato in intero appartamento la situazione é leggermente piú complessa. La maggior parte delle agenzie o privati che affittano interi appartmenti esigono documenti in regola utili alla stesura del contratto, garanzie, residenza ecc. Per questo motivo consigliamo di:

  • affittare momentaneamente un appartamento turistico anche se con prezzi maggiori,
  • passare un periodo previo nel territorio per regolarizzare la propria situazione amministrativa e cercare un appartamento,
  • trovare un affittuario che accetti la stipula del contratto grazie ad una garanzia momentanea piú alta.


Nel caso in cui una persona abbia regolare residenza, documenti e contratto di lavoro consigliamo di ricercare annunci privati o di agenzie attraverso i vari portali di ricerva immobilia (idealista per esempio). Le principali condizioni con agenzia per stipulare un contratto di affitto sono:

  • pagamento del mese in corso,
  • pagamento di una caparra di 2 mesi,
  • pagamento del 10% del totale dell'affitto annuale come compenso per l'agenzia.
  • pagamento delle tasse ed imposte relative al contratto (IVA).



La Sanitá spagnola, servizi medici e salute

La sanità spagnola é molto simile a quella italiana anche se le abitudini generiche delle persone sono leggermente diverse.


Innanzitutto é necessario premettere che con la tessera sanitaria europea, un italiano ha diritto ad essere curato per tutte le urgenze (pronto soccorso) che possano verificarsi. Ovviamente la persona si dovrà rivolgersi alla sanità pubblica e quindi ad un ospedale pubblico.


Una volta trasferiti in Spagna con regolare contratto di lavoro, “impadronati” (residenza) e quindi contribuendo al pagamento delle tasse , automaticamente un cittadino anche se straniero , ha diritto ai servizi erogati dalla sanità pubblica. (A Barcelona per esempio é necessario essere in possesso della tessera Cat Salut)


In Spagna non esiste la figura del medico di base come presente in italia, ma esiste il medico di famiglia che é disponibile presso i CAP della zona (di facile ricerca attraverso Google). Non dobbiamo quindi immaginarci lo studio del dottore vecchio stile, alla quale siamo abituati.


Il CAP é una struttura di zona (barrio) che eroga servizi sanitari pubblici, all’interno del quale é possibile svolgere analisi del sangue, visite mediche generali, visite mediche specialistiche ed in alcuni anche pronto soccorso. 


In poche parole il processo medico viene svolto completamente dentro questa struttura CAP, eccetto le urgenze e prestazioni più specifiche che possono essere derivate in ospedali.


La qualità della sanità pubblica varia da Citta a citta ed anche dalla zona, secondo quanto detto da alcuni dei nostri utenti a seguito di esperienze vissute.


In alcune zone per esempio di Barcellona le attese per una visita médica o per un esame del sangue, possono essere di giorni, in altre di settimane.


Un’altra modalità sanitaria che hanno gli spagnoli é abbonarsi ad una mutua.


Le mutue sono assicurazioni private che previo un contratto ed una quota, il più delle volte mensile, ti permettono di usufruire di una serie di centri medici e cliniche private convenzionate.


In Spagna essere abbonati ad una mutua è una cosa molto comune ed è per questo motivo che ne esistono tante all’interno del territorio, con dei prezzi variabili che possono cambiare a seconda della copertura desiderata e della grandeza dell’assicurazione.


Ultima modalità per usufruire di prestazione mediche è la modalità privata che funziona esattamente come in Italia. Si paga per prestazione. Per esempio a Barcellona esiste il centro Medico Italo Cátala fondato dalla ricercatrice di pneumologia e medico del consolato italiano di Barcellona Dottoressa Eva Polverino.


Il centro médico ItaCa é un centro médico privato nella quale lavorano privatamente medici internazionali ed italiani.


I prezzi delle prestazioni mediche in Spagna sono normalmente inferiori ai prezzi delle prestaIoni mediche in Italia, specialmente se la differenza viene calcolata tra Milano e Barcellona per esempio.



Contatta il centro medico ItaCa

Le informazioni contenute in questi articoli sono frutto di esperienze personali e professionali dei partner e degli utenti del portale Todo Italiano e Todo Italiano Barcelona. I dati saranno mantenuti aggiornati frequentemente, tuttavia le informazioni ufficiali potranno essere reperite attraverso i servizi di consulenza offerti dal portale e dai relativi partner.

Ogni settimana saranno aggiunte informazioni ed articoli guida per gli italiani in Spagna.